stileStile in cucina?

Stile, una parola che dà spazio a molte interpretazioni. E’ estremamente soggettivo, certo, ma è innegabile che la cucina è la zona nella quale trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in casa. Dalla colazione alla cena; dai nostri momenti più intimi alle cene con gli amici.

Quale deve essere lo stile di questo spazio?

La tendenza di questi ultimi anni ci porta a dire che deve essere innanzi tutto bello; che deve rispondere a canoni estetici di linearità e pulizia nelle forme.

I marchi di design e di arredamento in stile moderno, propongono materiali, colori e finiture in grado di esaltare la personalità di ognuno. Il risultato è che la cucina dei nostri giorni è sempre più lontana da come la intendevano e vivevano i nostri genitori. È, oramai, sempre più uno spazio living; sempre di più ha forme che la rendono una continuazione della zona soggiorno.

Cucina, lavandino, forno o altro, diventano veri complementi d’arredo.

Negli ultimi anni l’evoluzione è stata galoppante. Abbiamo ormai come un ricordo lontano le cucine dei nostri genitori composte dai singoli “pezzi”.

Coniugare stile e funzionalità

Ovviamente non ci si può fermare a quello che vedono gli occhi. Ed ecco qui che entra in scena la funzionalità. Abbiamo così ante che sembrano la continuazione di una parete, ma che nascondono un mondo: definirlo ripostiglio o dispensa sarebbe quasi riduttivo! Possiamo scegliere materiali la cui tenuta e pulizia sono quasi gli alleati di una donna. Ci si sente, così, liberi di cucinare, di sporcare, di utilizzare il piano lavoro senza pensarci troppo; poi, basta davvero poco per far ritornare tutto in ordine, pulito, lucido e sempre elegante.

Quali sono le tendenze?

In quest’articolo ci soffermiamo ad esaminare il piano cottura. Sintesi perfetta di bello e funzionale è la piastra ad induzione. Che sia Electrolux o Elica o altro ancora rappresenta ormai una vera rivoluzione entrata – come tutte le novità – un po’ in sordina e con tante reticenze, ma ormai must di una cucina moderna.

Che dire: se vogliamo mettere l’accento sull’aspetto estetico si presenta come … un vetro. È lì, perfettamente in linea con il nostro piano lavoro; anzi è l’estensione del nostro piano lavoro. In tono o in contrasto, cioè nera su un top scuro o bianca.

La pulizia? Immediata: basta un panno umido e lei torna a splendere come nuova.

La funzionalità? L’acqua bolle in meno tempo. La cottura dei cibi è uniforme.

La sicurezza? Non ci sono fiamme libere e questo, spesso e volentieri, apre il cuore di molte mamme, terrorizzate dall’avere bimbi in cucina. Non serve il gas, spesso un vero problema di sicurezza.

A questo punto vi chiederete quanto consuma. L’incidenza sulla bolletta media è bassa: basti pensare che tutte le piastre hanno un’ottima classe energetica.

Ora a voi. Sentitevi liberi di personalizzare la vostra cucina seguendo il vostro stile e la vostra personalità.

Grazie ai nostri Interior Designer potrete scegliere colori, forme ed elettrodomestici per realizzare il vostro personalissimo progetto di cucina.